Cos’è l’Intelligenza Artificiale (AI) – Introduzione

Introduzione all’AI applicata

L’intelligenza artificiale (AI) consente alle macchine di imparare dall’esperienza, adattarsi a nuovi input ed eseguire attività simili a quelle umane. La maggior parte degli esempi di AI di cui si sente parlare oggi, dai computer che giocano a scacchi alle auto che guidano da soli, si basano molto sul “Deep Learning” (apprendimento profondo) e sull’elaborazione del linguaggio naturale.

Il Deep learning serve per riconoscere immagini e viene usato soprattutto per il riconoscimento dei volti e della scrittura manuale.

Il NLP è stato sviluppato per comprendere il linguaggio naturale, in questo modo si possono creare interfacce fra persone e computer molto semplici ed efficaci.

Utilizzando queste tecniche, i computer possono essere addestrati per svolgere attività specifiche elaborando grandi quantità di dati e riconoscendo modelli nei dati.

Anche se i film di Hollywood e i romanzi di fantascienza descrivono l’AI come robot simili a umani che conquistano il mondo, l’attuale evoluzione delle tecnologie di intelligenza artificiale non è così spaventosa – o abbastanza intelligente. Al contrario, l’intelligenza artificiale si è evoluta per fornire molti vantaggi specifici in ogni settore ad esempio nella sanità, la grande distribuzione o i servizi ai clienti.

Perché l’Intelligenza Artificiale è importante?

  • AI automatizza l’apprendimento e la scoperta attraverso i dati. L’AI svolge compiti informatizzati frequenti e ad alto volume in modo affidabile e senza fatica. Per questo tipo di automazione, l’indagine umana è ancora essenziale per impostare il sistema e porre le domande giuste.
  • AI aggiunge intelligenza ai prodotti e servizi esistenti. I servizi, ad esempio contact center, già esistenti saranno migliorati con le funzionalità AI, proprio come Siri è stato aggiunto come funzionalità per una nuova generazione di prodotti Apple. Piattaforme di conversazione, tecniche di analisi e algoritmi intelligenti possono essere combinati con grandi quantità di dati per migliorare molte tecnologie a casa e sul posto di lavoro, dall’intelligence della sicurezza all’analisi della soddisfazione del cliente.
  • AI si adatta attraverso algoritmi di apprendimento progressivo. AI trova la struttura e le regolarità nei dati in modo che l’algoritmo diventi un classificatore o un predittore. Quindi, proprio come l’algoritmo può insegnare a se stesso come giocare a scacchi, può insegnare a se stesso quale prodotto raccomandare online. E i modelli si adattano quando vengono dati nuovi dati. 
  • AI sfrutta al massimo dai dati. Quando gli algoritmi sono di autoapprendimento, i dati stessi possono diventare proprietà intellettuale. Le risposte sono nei dati; basta applicare l’intelligenza artificiale per farle emergere. Poiché il ruolo dei dati è ora più importante che mai, può creare un vantaggio competitivo. Se hai i migliori dati nel tuo settore, anche se tutti applicano tecniche simili, i migliori dati vinceranno.